“Vivere la Storia” nella Verona del 1943

 

Durante la Seconda Guerra Mondiale la città di Verona fu teatro di violenti bombardamenti. L’inasprirsi del conflitto si ebbe a partire dal 1943 con la neonata Repubblica Sociale Italiana che vedeva la città scaligera come punto di importanza strategica di numerosi comandi tedeschi. Infatti molti furono gli obbiettivi militari colpiti dalle bombe sganciate dai B17 del “301st Bombardment Group”.

 

Il Museo

 

Il progetto museale realizzato dall’associazione veronese “Vivere la Storia“, ha come sede il forte Austriaco Lugagnano costruito dal 1860 al 1861. All’interno del museo, verremo proiettati indietro nel tempo, con un allestimento retrò di una casa degli anni 40, vedendo oggetti di vita quotidiana come quelli utilizzati dai nostri nonni. Una sezione interessante è quella dedicata al conflitto di trincea di El Alamein, con cimeli appartenuti ai nostri soldati al fronte.

 

                 



 

Le attività interattive

 

Durante la visita sono previste attività interattive. Infatti avremo la possibilità di entrare nella carlinga di un B17 ed aspettare che si apra il vano bombe, durante un’incursione aerea, per poi vivere l’esperienza di un bombardamento simulato in un ricovero antiaereo. Molto interessanti sono gli allestimenti storici e fotografici che ci guideranno dalla Russia fino al fronte africano.

 

            

 

L’associazione “Vivere la Storia” sarà lieta di invitarvi all’inaugurazione che si terrà sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018, presso il Forte Lugagnano (via Lugagnano 21, Verona) dalle ore 10:00 alle 18:00. Un’esperienza da non perdere per rivivere un passato che ha segnato la popolazione civile e mantenere vivo il ricordo di tanti soldati che hanno combattuto per la libertà.

Scritto da Maurizio Petrone

Fotografie di Luciano Bianconi