Il territorio

Come tradizione del  gruppo Metal Detector Campania l’anno non poteva volgere al termine se non con l’organizzazione del tanto atteso raduno . Quest’anno si è svolto nello stupendo territorio dell’Irpinia conosciuto per le sue antiche radici storiche e per i suoi paesaggi suggestivi circondati da colline, monti e valli. I partecipanti alla gara si sono recati nel circondario di Ariano Irpino in contrada camporeale dove sorge l’azienda agricola ed agrituristica Antica Tuticum, struttura molto accogliente per tutti gli ospiti venuti da fuori regione. Tale struttura non è molto distante dal sito di Aequm Tuticum, vicus romano che si trovava su di un importante nodo stradale in epoca adrianea.

Azienda agricola “Antica Tuticum”

Quest’anno tale kermesse è stata organizzata dal gruppo dei Detectoristi Irpini che vede come presidente il sig. Emanuele Marrone. Nei mesi precedenti la macchina organizzativa composta da questo folto ed affiatato gruppo si è riunita più volte ed ha pubblicizzato tale evento anche in strutture fieristiche. L’evento ritenuto tra i più importanti del sud Italia è stato anche pubblicizzato da testate giornalistiche locali.

Il campo di gara

La gara di abilità si è svolta su di una superficie totale di 10.000 mq all’interno della tenuta privata dell’agriturismo Antica Tuticum. Nello specifico sono stati delimitati 3 campi di gara di uguale misura contraddistinti con tre colori. I target totali presenti erano 900 equamente divisi per i tre campi. I target di metallo nobile interrati con una profondità massima di 20 cm avevano diversa forma per ciascun campo. Inoltre per ogni campo di gara è stato assegnato un target speciale che dava la possibilità di accedere ad un premio speciale. Tutti i partecipanti al momento dell’iscrizione sono stati dotati di un marsupio raccogli target, contraddistinto dal numero identificativo del concorrente. L’assegnazione di ogni campo è stata puramente casuale. A fine gara, durata 60 minuti, i marsupi sono stati sigillati per garantire la trasparenza della competizione e ritirati dagli organizzatori.




La conta dei target è stata effettuata in presenza di tutti i concorrenti ed i giudici di gara. I primi tre posti sono stati assegnati in base al numero di target trovati. Molto importante è stata la presenza di più giudici di gara ed il presidio della protezione civile al fine di garantire un tranquillo svolgimento della gara. Anche i più piccoli sono stati premiati con una lotteria a sorteggio di prodotti messi a disposizione degli sponsor. Inoltre per i partecipanti sono stati sorteggiati altri premi che consistevano in prodotti tipici locali. La giornata è proseguita con un pranzo luculliano dove si sono potuti gustare i prodotti tipici e le pietanze della tradizione culinaria irpina.

Il campo di gara (10,000 mq)

Anche questo raduno si è concluso con tanto entusiasmo e gioia da parte di tutti i partecipanti e degli sponsor intervenuti al contest. La buona riuscita della gara è sicuramente da attribuire alla impeccabile organizzazione del gruppo dei “Detectoristi Irpini” ma anche dalla estrema sportività e correttezza dei partecipanti che ogni anno seguono il tanto atteso raduno. Un ringraziamento particolare va a tutte quelle persone che da anni sostengono il gruppo Metal Detector Campania facendolo risultare uno tra i più attivi in Italia.